Natalino

Picone

Tech machine


Una giornata storta

giugno 7, 2006Nat0 Comments

Oggi la giornata è proprio andata nel senso sbagliato. Una “tragedia” dietro l’altra.

Prima ho realizzato che durante il passaggio a Thunderbird (che poi tutto sommato non è molto meglio di Apple Mail) mi sono bruciato tutto il mio storico di posta e poi ho avuto conferma che il mio coniglio ha lo speaker semi-guasto e mi toccherà spedirlo a Parigi in cura.

La posta è stata davvero un delirio. Tutto è nato impostando la retention di Thunderbird a 30gg; dalle opzioni avevo erroneamente inteso che era da considerarsi solo per la cache locale dei messaggi (l’opzione si trova infatti nella linguetta degli offline folders), invece viene applicata anche ai messaggi sul server. Il risultato è che mi sono ritrovato ad avere solo i messaggi degli ultimi 30gg (e considerando che dei 30 ne ho passati 15 in ferie non è stata un bella sorpresa). Per chi non lo sapesse io ho sempre tenuto tutta la mia posta (praticamente del 1996 ad oggi).
L’unico metodo per porre rimedio alla cosa è stato estrarre dall’ultimo backup del portatile (perchè OVVIAMENTE il server non lo backuppo) la cache locale dell’Apple Mail, ripristinare con uno script i messaggi sullo spool del cyrus e poi ricostruire le mailbox. Dopo una fatica immane ed un vero apprezzamento della potenza della bash ho ripristinato la situazione ed ho vinto una cena dal Lez.

Ho deciso quindi di concludere la serata al cinema guardando Xmen3, film leggero e senza grosse pretese.

Al coniglio penserò domani, per ora lo lascio divertire sulla scrivania.