Natalino

Picone

Tech machine


Parallels consuma CPU ed allora passo a Fusion

agosto 26, 2007Nat0 Comments

Da quando i Mac montano CPU Intel sicuramente Parallels è diventato uno di quei software che tutti più o meno usano. La virtualizzazione è certamente una delle tecnologie più importanti degli ultimi anni (riassunto in due parole si tratta di creare più macchine virtuali all’interno di una stessa macchina fisica) ma devo dire che Parallels a volte ha dei comportamenti davvero strani. Per esempio l’altro giorno il monitoraggio attività mi indicava un consumo di CPU al 190%.

Parallels Tasks

Stanco di questo comportamento ho deciso allora di passare a Fusion (ovvero il prodotto di virtualizzazione per Mac di Vmware). Per convertire la macchina virtuale da Parallels a Fusion ho utilizzato il vmware converter come suggerito nei forum. La procedura è filata liscia ed ora è da qualche giorno che lavoro allegramente con Fusion. Il prodotto costa circa tanto quanto Parallels però mi sembra più stabile e molto più leggero. Inoltre è indiscutibile la leadership di vmware nel mondo della virtualizzazione (non a caso alla sua IPO della scorsa settimana ha fatto +70%).

La modalità Unity (che è l’equivalente del Coherence di Parallels) mi sembra funzioni meglio perchè nasconde anche la barra di avvio di windows. Non ho ancora trovato sotto Fusion l’equivalente della funzione di Smart-select presente in Parallels e che permette di associare programmi sia Windows che Mac per l’apertura dei documenti.